Главная » Статьи » Italiano

Testimonianza
Nella routine quotidiana diamo spesso per scontato il privilegio di essere in salute, in grado di muoverci, sentire e vedere senza alcuna difficoltà. Ci lamentiamo delle piccole avversità dimenticandoci delle persone disabili.
Spesse volte non ci rendiamo conto che non sempre queste persone sono responsabili della propria disabilità: sono davvero pure e senza peccato come angeli… poiché sono bambini. Gli alunni del collegio per ipovedenti dimostrano, nella propria vita quotidiana, che l’oscurità può essere superata con la fede, la speranza nei nostri cuori e certamente grazie alla benevolenza delle persone.

Quando ho cominciato a lavorare a scuola come insegnante di attività extracurricolari, ho avuto un colloquio con il preside e siamo giunti alla conclusione che il problema principale che gli studenti dovevano affrontare era la mancanza di informazioni. Ognuno di loro ha le proprie esigenze, sofferenze e oscurità da superare, ma anche gioia da condividere. Molti ragazzi hanno talento per la musica, lo sport, la poesia. Hanno voglia di conoscere il mondo ma le loro capacità sono limitate rispetto ad altri ragazzi in età scolare. Non c’è dubbio che per la scuola sia di vitale importanza avere una fonte di informazioni che unisca insegnanti, studenti e genitori.

È emersa l’idea che la radio, allora, potesse assumere questa funzione: purtroppo però non c’è nessuna radio locale a scuola. Organizzare trasmissioni radio richiede costi considerevoli e le risorse finanziarie sono necessarie per il rinnovo annuale delle attrezzature scolastiche.

L’idea di organizzare un club di giovani giornalisti poteva fallire e deludere i ragazzi. Comprendiamo che non avremmo potuto ferire queste anime innocenti, la cui vita è una continua lotta con vane promesse. Ma la mano di Dio ha condotto la nostra insolita squadra a "Radio Maria”. Sembrava che ci stessero aspettando. I bambini ipovedenti sono stati accolti con attenzione e affetto dai membri dello staff e dai volontari. Non siamo professionisti, solo una squadra composta da un’insegnante e bambini ipovedenti, ma ci è stato consentito di partecipare alle trasmissioni radio periodiche "Oltre l’oscurità” nel moderno studio radiofonico. I bambini hanno imparato a condurre interviste, trarre storie di vita dalla loro scuola e comunicare con gli ascoltatori della radio in diretta. Sono certa che queste ore preziose e indimenticabili aiuteranno i bambini a superare l’oscurità…

Olga Zdankova (WfMagaz. giugno 2010),
volontaria di Radio Maria Russia
Категория: Italiano | Добавил: Andrus (10.09.2010)
Просмотров: 1930 | Рейтинг: 0.0/0
Всего комментариев: 0
avatar